Pd vince a Villadossola: Bartolucci sindaco

Marzio Bartolucci è stato eletto sindaco a Villadossola con 1627 voti ed un risultato del 35,7%.
Bartolucci è il primo sindaco eletto dalla nascita del Partito Democratico nella provincia del Verbano Cusio Ossola.
Martedì 15 aprile alle ore 17.00 presso "La Lucciola" di Villadossola si terrà la conferenza stampa del Partito Democratico di Villadossola.Di seguito i risultati ufficiali delle elezioni amministrative a Villadossola:
BARTOLUCCI MARZIO 1.627 35,773 %
PARTITO DEMOCRATICO seggi 11

VIROLETTI ROBERTO 1.499 32,959 %
CON VILLA seggi 3

SERRA ROBERTO 601 13,214 %
IMPEGNO E TRASPARENZA PER VILLA seggi 1

MARIAN EMMANUEL DETTO MANOLO 421 9,256 %
GLI AMICI DI VILLA seggi 1

FORTIN DANIELE 400 8,795 %
CAMBIAMO VILLA seggi –


Totale voti
4.548

8 commenti su “Pd vince a Villadossola: Bartolucci sindaco”

  1. Vi ringrazio per gli aguri e le congratulazioni che arrivano numerose da ogni parte e tramite qualunque mezzo di comunicazione. Grazie a tutti per il sostegno e la fiducia accordata a me ed alla mia lista. Ora si comincia a lavorare sul serio…e lo dobbiamo fare in rappresentanza di tutti, non solo dei nostri elettori e simpatizzanti. È per questo che, come rappresentante del consiglio comunale, non posso che biasimare l’iniziativa di Giorgio riguardo al fotomontaggio pubblicato in questo sito. La campagna elettorale è stata più aspra di quello che chiunque di noi avrebbe voluto, ma ora bisogna riprendere un clima di serenità. E questo è l’obbiettivo a cui tutti dobbiamo tendere. A presto Marzio

  2. cavolo, ho scomodato il Sindaco!
    😉

    Sono d’accordo con te Marzio che occorra in questo paese ritrovare serenità… per parte mia la sollecito non da ora… del resto faccio notare, a te e ad altri, che io sono serenissimo… solo chi è sereno si permette l’ironia e la satira… coloro che non lo sono confondono la critica per offesa.

    Se poi la critica è esposta sotto la forma della satira, apriti cielo.

    Amministrare in rappresentanza di tutti è proprio il senso del mio precedente intervento, mi sembrava fosse chiaro e nel senso del “fotomontaggio” e in cosa ho scritto a chiare lettere… quindi come non essere d’accordo con te? Il mio era solo un auspicio che tu ribadisci e ne sono felice… del resto non avevo dubbi in proposito.

    Ho ricevuto telefonate preoccupate per questa mia iniziativa “estemporanea” che, sinceramente, non pensavo meritasse tutta questa attenzione… Non cancellerò mai quella che è solo una vignetta satirica, io l’ho intesa così e così ho voluto commentare la tua elezione… C’ho messo la faccia dimostrando solo l’onestà di esporre un pensiero libero, non pensando minimamente di arrogarmi di rappresentare un Partito, ma esercitando un mio diritto all’espressione da utente di questo sito e di cittadino di Villadossola e non nascondendomi dietro l’anonimato che alimenta il “chiacchiericcio” che tanto orrore e decadimento di questo paese ha fatto negli ultimi anni, denigrando (questo sì) persone perbene ree di pensarla diversamente o anche solo semplicemente perché viste come ostacolo ai propri interessi e/o ambizioni… chi ti ha preceduto in questo importante ruolo che vai a svolgere, sarebbe senz’altro testimone di quanto dico.

    Anzi, se volete cancello quella “vignetta”, ma solo se qualcuno mi mostrerà 3 ordini del giorno consecutivi del Consiglio Comunale degli ultimi 10 anni – per par condicio 😉 – in cui si evidenzi che non ci siano argomenti che riguardano l’oggetto della mia satira a dimostrazione che, fino a ieri almeno, forse qualcuno era considerato più uguale di altri… forse 3 è restrittivo… facciamo 2, va…

    Non è nemmeno mia quella “vignetta”, me ne sono appropriato perché l’avevo trovata divertente, ma nemmeno sotto tortura ti diro a chi l’ho “rubata”…

    Mi fa specie che lo scandalo sia la mia vignetta e non la mancanza totale di una discussione, in tutti questi anni, su un dato di fatto…

    Tantissimi auguri di buon lavoro.

    ciao

    .

  3. Paolo Ravaioli dice: «Mi dispiace Giorgio, ma non condivido quella foto. Dobbiamo costruire un clima sereno che ci consenta di lavorare per il futuro di Villadossola. Lo dico in qualità di coordinatore del Pd di Villadossola.»

  4. Perché ritorni il sereno, Paolo, è necessario che le nuvole il vento le allontani. Se no, prima o poi, piove di nuovo.

    😉

    A meno che sia io considerato il cumulo nembo… che dire, allora… che anche Bernacca c’azzeccava di più. Lo dico da ex-responsabile della comunicazione del coordinamento del Partito Democratico di Villadossola.

    .

  5. mamma mia quanta polemica, io credo che se presa nella giusta maniera ci stia anche.ovvio che deve restare solo una vignetta divertente e non un simobolo da allegare al nostro partito e al nostro intento di amministrazione.d’altronde dire che vogliamo amministrare per il bene del Paese lascia già intendere qualcosa…..
    Ringrazio anch’io tutti per l’esperienza che sto vivendo e spero di dare il contributo necessario per rendere questa nuova amministrazione più efficiente possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *