Arpa: presentato ordine del giorno del Pd in consiglio provinciale

E’ stato presentato un ordine del giorno dal gruppo del Partito Democratico in consiglio provinciale.
Oggetto del documento la questione degli uffici Arpa del VCO, con la richiesta all’amministrazione comunale di  porre in campo tutte le azioni possibili volte ad evitare la chiusura dei laboratori dipartimentali A.R.P.A. della nostra Provincia e quindi a garantire la piena funzionalità ai laboratori esistenti nella sede di Crusinallo di Omegna (microbiologia, chimica ed ecotossicologia).
Qui di seguito pubblichiamo l’intero ordine del giorno.
ORDINE DEL GIORNO
Oggetto: dismissione dei laboratori provinciali di A.R.P.A.
Premesso che
•    negli anni passati la sede provinciale A.R.P.A. del Verbano Cusio Ossola è stata oggetto di importanti investimenti che hanno riguardato i laboratori del dipartimento e che i suddetti laboratori possiedono apparecchiature, di recente acquisizione, funzionali allo svolgimento delle molteplici attività della struttura;
•    l’amministrazione regionale dell’agenzia sta predisponendo un’ipotesi di riposizionamento delle sedi e delle attività su tutto il territorio regionale in un’ottica di razionalizzazione ed efficentamento della struttura e che tale ipotesi, per quanto concerne il VCO, comporterebbe la chiusura dei laboratori, dopo che nel 2009 vennero già chiuse le due sedi territoriali di Verbania e Villadossola;
•    gli importanti investimenti effettuati negli anni passati andrebbero sprecati insieme ad un’importante professionalità del personale formatasi negli anni;
•    verrebbe meno un’importante attività di monitoraggio e controllo, in termini di tempestività nelle risposte, causata dalle evidenti maggiori difficoltà nella gestione dei campioni da analizzare, aumentando altresì i costi per il trasporto dei campioni da analizzare;
•    non sarebbero garantiti i tempi di risposta dell’Agenzia nei confronti delle richieste degli enti committenti, Provincia del VCO inclusa;
•    i risparmi sul bilancio di A.R.P.A. appaiono esigui, a fronte invece di una perdita di efficienza operativa in un’attività indispensabile per tutelare il nostro ambiente e salvaguardare la salute  pubblica;
•    la stampa ha dato rilievo alla notizia in seguito a ripetuti interventi scritti dei dipendenti del Dipartimento A.R.P.A. di Crusinallo;
Constatato inoltre che
•    dovremmo assistere ad un’altra chiusura ed alla conseguente perdita di posti di lavoro nel nostro territorio provinciale, già gravemente colpito dalla crisi di questi ultimi anni che comporterebbe, oltre al problema  della ricollocazione del personale impiegato nei laboratori, anche il mancato impiego di alcune unità di personale esterno che, in forza a società cooperative, rende servizi complementari alla struttura laboratoristica della sede di Crusinallo,
si impegna il Consiglio Provinciale a
1)    porre in campo tutte le azioni possibili volte ad evitare la chiusura dei laboratori dipartimentali A.R.P.A. della nostra Provincia e quindi a garantire la piena funzionalità ai laboratori esistenti nella sede di Crusinallo di Omegna (microbiologia, chimica ed ecotossicologia);
2)    porre in campo tutte le azioni possibili affinché il Dipartimento Provinciale A.R.P.A. del VCO, con gli annessi laboratori, in aggiunta e non in alternativa a quanto sopra, venga individuato come riferimento specialistico dei laghi del Piemonte, (sia dal punto di vista chimico che microbiologico), considerata I’ubicazione geografica del Dipartimento al centro dei maggiori laghi della Regione Piemonte;
3)    inviare questo ordine del giorno alla Direzione Regionale Ambiente, alla Direzione Generale A.R.P.A. Piemonte ed a tutti gli organi competenti ed interessati, nonché a tutte le Amministrazioni Comunali della nostra Provincia affinché venga portato all’attenzione dei rispettivi Consigli.

Verbania, 17 marzo 2012
IL GRUPPO CONSIGLIARE DEL PARTITO DEMOCRATICO

Un commento su “Arpa: presentato ordine del giorno del Pd in consiglio provinciale”

  1. ma vi rendete conto che in tutti questi anni l’arpa ha sprecato un casino di soldi che voi neanche ve lo immaginate ? quanto guadagna un dirigente? all’arpa ce ne sono 3 e non fanno un cazzo come mai alcune fabbriche vengono multate ed altre no? alcune possono fare ciò’ che vogliono rilasciando ogni genere di porcherie nell’aria, basta sentire la puzza ed indovinate vicino a chi si trovano ? paghiamo la gente che non fa un cazzo e poi ci lamentiamo dei problemi dell’Italia. vergogna non solo dovete chiudere, ma non dovevate neanche aprire schifosi !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *