Il VCO area sperimentale per l’attuazione della legge Delrio

vcoNell’incontro pubblico tenutosi a Casale Corte Cerro sabato 29 settembre, il Pd Vco , nell’ambito del convegno  “Nuova Provincia: la sfida della specificità montana e le proposte del Partito Democratico per il VCO ” , ha raccontato la sua visione di ente di area vasta e lo ha fatto con il contributo dell’On. Borghi, del Vice Presidente Reschigna ,dell’Assessore regionale Valmaggia  e del candidato a presidente della provincia Stefano Costa sindaco di Baceno . Assente per un malore il sottosegretario agli affari regionali on. Gianluca Bressa.

Per una mattina il punto non sono state le difficoltà economiche degli enti pubblici ma la rinascita progettuale di un territorio.  Il Progetto proposto combina l’originaria visione in negativo delle aree svantaggiate, marginali, con quella delle potenzialità di sviluppo offerte dalle risorse territoriali interne.

Abbiamo indica to re tre obiettivi generali, tra loro connessi, rivolti ad assicurare modelli di vita competitivi con quelli offerti dalle aree urbane, con la volontà ferma però di salvaguardare la qualità della vita:

1) tutela del territorio e della sicurezza incentrata sul ruolo degli abitanti,

2) sviluppo della diversità naturale, culturale, del paesaggio e del policentrismo, attraverso una forte apertura all’esterno,

3) rilancio dello sviluppo e dell’occupazione attraverso l’uso di risorse potenziali poco o male utilizzate.

Tali obiettivi si possono raggiungere attraverso una serie d’iniziative coerenti, sinergiche e attentamente studiate e valutate coinvolgendo ogni possibile interlocutore, sviluppando alleanze con partner istituzionali, privati e pubblici, favorendo il dialogo e il confronto con le realtà che hanno già visto nascere e applicare modelli di riqualificazione delle risorse territoriali.

Una buona notizia è stata data dall’On. Borghi “Il Vco si candida quale area prototipo indentificata dalla Presidenza del Consiglio a cui sarà data assistenza tecnica ad amministratori e funzionari. Le migliori competenze nazionali saranno trasferite sul nostro territorio per dare piena attuazione alla riforma degli enti locali”.

Un aspucio di buon lavoro è arrivato anche dall’Assessore Valmaggia “ Recuperiamo la capacità di progettazione strategica dei territori, ma misuriamoci sulle aree vaste per ripopolare le nostre montagne”.

A fronte dei risultati e dell’interesse che lo stato e la regione stanno rivolgendo al nostro territorio è necessario rispondere con azioni che diano attuazione all’autonomia amministrativa che c’è riconosciuta.

Il 12 ottobre gli amministratori non daranno vita solo ad un nuovo ente di secondo grado, rispondendo a una mera esigenza riorganizzativa di carattere amministrativo ma potranno contribuire fattivamente ad indicare un gruppo di amministratori che saranno promotori di un’azione coordinata, programmatica e progettuale mirata a coinvolgere tutto il territorio.

Antonella Trapani
Segretario provinciale PD VCO

Ufficio Stampa

 

Un pensiero su “Il VCO area sperimentale per l’attuazione della legge Delrio”

  1. sicuramente sono dichiarazioni di buone intenzioni. Parole come sinergie, azioni programmatiche, progettualità, strategie dei territori, hanno un senso se sono seguite da azioni concrete.
    Diamo un senso concreto a :
    Sfruttamento e rinnovamento delle aree boschive, recupero di aree desinate a pascolo e allevamento, investimenti in energie rinnovabili, utilizzo del tecnoparco, rimodernamento delle linee di trasporto (Sempione).
    Da dove iniziamo? Con quali risorse? In quali termini?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *