Lega Nord: insultare e denigrare. Un metodo politico di bassa …lega.

palazzo FlaimIn riferimento al Comunicato Stampa della Lega Nord del 15 febbraio scorso, il Circolo di Verbania del Partito Democratico e tutto il Gruppo Consiliare di palazzo Flaim, ritengono doveroso rimarcare quanto segue.

Quando il dibattito “politico”, se così si può chiamare, scade nel pettegolezzo e in attacchi sconsiderati alla onorabilità personale degli avversari, vuol dire che sul piano “politico” non si ha nulla da proporre e nient’altro da dire. Il comunicato stampa del 15 febbraio ne è un esempio. Denigratorio, al limite della diffamazione. Questo è un metodo politico di bassa …lega.

Gettare aprioristicamente un’ombra di sospetto sulle persone che compongono la maggioranza che governa la città, citandole soprattutto con nome e cognome, non solo è un metodo inaccettabile e incivile, ma anche insultante.

Non intendiamo scendere al loro livello, anche se ci sarebbe molto da dire sulla correttezza amministrativa, nazionale, regionale e locale di questo “Partito”.

Prima di lanciare accuse o avanzare sospetti, è bene guardare cosa succede in casa propria, ma soprattutto documentarsi per dimostrare la veridicità di ciò che si dice. Parlare a vanvera e peggio ancora, denigrare le persone, è sinonimo di scarsa intelligenza, non solo “politica”.

Partito Democratico

 

Un commento su “Lega Nord: insultare e denigrare. Un metodo politico di bassa …lega.”

  1. ok, tutto giusto anche se sull’opportunità politica che certe persone rivestano certi ruoli amministrativi si potrebbe discutere, ma vista tutta questa voglia di una politica più alta, non potreste dire qualcosa su temi più alti? Tipo, sul referendum per il forno crematorio, vi sta bene che non ci sia un comitato per il no ma un comitato per l’astensione? Per alzare il livello non basta ignorare gli interlocutori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *