Incontro sul tema Nuovo ospedale (come, dove, perché), a Ghiffa giovedì 14 novembre

Giovedì 14 novembre 2019 ore 21 presso il Circolino di San Maurizio a Ghiffa (c.so Risorgimento 158).

Incontro pubblico sul tema “Nuovo ospedale: come, dove, perché”. Dibattito sul futuro della sanità nel nostro territorio.
I cittadini, gli amministratori, le categorie economiche e sociali, sono invitati a partecipare al dibattito animato dai Dottori Gian Battista Finocchiaro e Stefano Bertuol.


Organizza il Circolo PD Ghiffa/Oggebbio  
Vi aspettiamo, cordiali saluti

Verso il baratro: le indicazioni della Regione sulla sanità stanno dilaniando la Provincia. Manca il progetto e una proposta formale con dati e indicazioni certe. Non può decidere solo una parte del territorio.

Il movimento da elefante in cristalleria della regione Piemonte sul tema sanità e ospedali (grazie al Presidente Cirio, all’assessore Icardi e al consigliere della Lega Preioni), sta ottenendo l’unico effetto di aver portato litigi e ulteriori profonde divisioni sul nostro territorio.

Persone di buon senso avrebbero potuto immaginare le conseguenze di questo assurdo modo di agire. La Giunta regionale evidentemente no.

Il fatto incredibile è che la Regione, senza minimamente confrontarsi con il territorio in questi mesi, ha solo illustrato a fine ottobre un progetto sommario, senza aver avuto il buon senso di presentare un documento formale, un progetto dettagliato, una proposta concreta con dati e indicazioni certe.

Nelle slide proiettate lo scorso 25 ottobre ai Sindaci (e nemmeno queste sono poi state diffuse!) addirittura non erano presenti alcuni reparti e specialità ad oggi esistenti nei due ospedali di Domodossola e Verbania. Indicazioni sul futuro della sanità del VCO che lo stesso Presidente della Regione Cirio ha definito di essere in “deroga” (ovvero al di fuori delle regole) rispetto all’attuale legge nazionale in materia.

Pressapochismo, superficialità, arroganza sono le linee guida dell’attuale giunta regionale: come l’aver proposto che a decidere dove sarà il nuovo ospedale sia ad appannaggio di una sola parte del territorio, e non di tutti i Sindaci dei Comuni dell’ASL del VCO (che da Formazza arriva a San Maurizio d’Opaglio).

Ci saremmo aspettati una proposta di piano formale e accurata da sottoporre a tutta la Conferenza degli oltre ottanta sindaci dell’ASL di riferimento.

Una proposta che riprenda l’idea condivisa dalla maggior parte degli amministratori, che solo pochi anni fa avevano votato a grande maggioranza in tal senso, e dalla totalità delle categorie economiche, sociali, sindacali, medici e infermieri: un nuovo ospedale unico baricentrico, efficiente, moderno per rispondere al bisogno di una salute di qualità per tutti i cittadini del VCO.

Alice De Ambrogi
Segretario PD VCO