Archivi categoria: Cusio

PD: Marchioni faccia un passo indietro, oppure Omegna perderà il Commissariato di Polizia

Il sindaco di Omegna della Lega Nord abbia il coraggio di fare un passo indietro e di tornare sulla soluzione dell’ex giudice di Pace per il commissariato di Polizia“.
E’ questo l’appello che arriva dal Partito Democratico: concetti espressi nel corso di una conferenza stampa al Circolo Ferraris.
“Per miopia, anzi per andare contro quello che era stato fatto in precedenza – hanno evidenziato Alessandro Rondinelli, Maurizio Frisone, Dario Galizzi Mario Cavigioli  si sta scherzando con il fuoco e si rischia di perdere un servizio fondamentale per Omegna. Con 80 mila euro si poteva avere un commissariato di fatto nuovo e funzionale:  così invece si brancola nel buio e da quel che ci risulta in Questura sono su tutte le furie. Le soluzioni prospettate dall’amministrazione sono difficilmente realizzabili e soprattutto comporterebbero un esborso in termini economici non indifferente“.
(Infatti, come potete leggere a questo link – articolo La Stampa del dicembre 2016 –, la giunta di centro sinistra aveva già trovato la nuova sede, in accordo con la Polizia, presso la ex sede del giudice di pace).
Il Pd teme che la partita del commissariato si possa perdere. “Non vediamo vie d’uscita, se non che il sindaco faccia un passo indietro: speriamo che se ne renda conto prima che sia troppo tardi e speriamo che qualcuno lo consigli bene“.

Maurizio Frisone al ballottaggio ad Omegna

Guarda già al ballottaggio di domenica 25 giugno il candidato sindaco del centro sinistra Maurizio Frisone nel commentare i risultati di ieri. “Il mio dato, del 29%, era sostanzialmente atteso: devo essere onesto nel dire che mi ha sorpreso Marchioni, che non pensavo arrivasse a prendere cosi’ tanti voti al primo turno. Evidentemente la sua campagna elettorale, molto dura nei toni, ha avuto il risultato sperato. Dobbiamo rimontare, ma ci sono i margini per vincere al ballottaggio: faccio appello a tutte le persone che si riconoscono nel centrosinistra e che mi auguro scelgano me al secondo turno. Credo sarebbe un delitto consegnare Omegna alla destra“.
Link ai risultati del I turno (cliccare qui).

PD Omegna: un nuovo gruppo dirigente per ripartire con più slancio

Alessandro Buzio, Assessore Comune di Omegna
Alessandro Buzio, Assessore Comune di Omegna

Alessandro Buzio spiega come è nata la decisione di azzerare le cariche interne al Pd di Omegna.
Manca ormai un anno e mezzo alle prossime elezioni comunali ad Omegna ed è tempo di bilanci. Da parte nostra, come Pd, dopo aver duramente lavorato per mettere in ordine e in sicurezza i conti del Comune, è ora di concretizzare tutto quello che abbiamo messo in cantiere.
Siamo consapevoli della estrema delicatezza di questo passaggio politico-amministrativo, è la prova più alta ed ardua del quinquennio e abbiamo il dovere di non mancare il bersaglio.
D’altro canto, però, non si può negare il fatto che in questo partito plurale esistano molti punti di vista diversi tra loro (in questa sede ogni riferimento al livello politico nazionale, regionale o provinciale, sarebbe fuorviante rispetto ad una corretta analisi politica che riguarda la nostra comunità) che, in quanto segretario, ho cercato in questi anni di mediare, non senza notevoli difficoltà, sia per tenere insieme il partito che la maggioranza. Questo compito di mediazione, col passare del tempo, è però diventato sempre più gravoso e preferisco ora avere la possibilità di esprimermi sul piano politico più liberamente.
Per questo motivo nell’ultima assemblea di circolo del 1 ottobre abbiamo deciso, concordemente, di azzerare ogni incarico di partito e di intraprendere la strada di un confronto sereno e ragionato al fine di giungere alla formazione di  un nuovo gruppo dirigente in grado di pilotare il partito e l’amministrazione comunale al meglio fino alla primavera 2017.
Penso sia giusto rimanere a disposizione di amministrazione e partito ben sapendo che, più che per i problemi interni al partito o alla maggioranza, saremo giudicati sui fatti dagli omegnesi.
Credo in ogni caso che il PD omegnese dovrà dimostrarsi in grado di salvaguardare la propria autonomia rispetto all’amministrazione comunale e che comunque dipenderà solo da quest’ultima e dalla maggioranza che la sostiene portare a compimento gli obiettivi che ci siamo proposti. Esemplifico alcuni obiettivi, tra i tanti, per necessità di sintesi e priorità d’agenda:
1.    Personale comunale: ridurre la conflittualità con l’amministrazione e chiudere la partita della produttività
2.    Emblematico Cariplo: attuazione ragionata e condivisa a livello esecutivo
3.    Caso TERNA: interramento elettrodotto di Agrano
4.    Implementazione ricettività turistica (campeggio, ostello etc…)
5.    Lavori pubblici (illuminazione pubblica, pulizia, manutenzione di strade e piazze con particolare riferimento al centro urbano particolarmente degradato: es.: piazza Beltrami, via tito speri etc..)
6.    Unione Montana dei Comuni tra Omegna, Casale CC, Gravellona e Baveno: necessità di unificare i servizi comunali come esempio del ruolo che vuole e può avere Omegna sulle tematiche dell’area cusiana e provinciale
Alessandro Buzio
Segretario pro tempore PD Omegna Cusio

Palazzetto di Gravellona: la regione stanzia 1,7 milioni di euro per il completamento

palazzettoLa Giunta regionale ha approvato due delibere, proposte dall’assessore al bilancio Aldo Reschigna, che stanziano le risorse necessarie al completamento del palazzetto di Gravellona Toce.
La prima delibera stanzia 500 mila euro per il 2015. La seconda 800 mila euro sul 2016 e 411 mila euro sul 2017.
“Con le due delibere diamo sostanza all’impegno assunto con una precedente delibera regionale di inizio anno e alla richiesta dell’amministrazione comunale di concludere i lavori di una opera nata come intervento di accompagnamento alle olimpiadi del 2006 e mai completata.
Ormai era solo uno scheletro di cemento armato abbandonato a se stesso”, commenta Aldo Reschigna. Le vicissitudini del palazzetto di Gravellona Toce cominciano a ridosso delle olimpiadi invernali, con l’avvio dei lavori. La amministrazione comunale successiva non ritiene però l’opera necessaria e ne blocca la costruzione, arrivando alla rescissione del contratto con la società costruttrice.
L’attuale amministrazione decide di riprendere in mano il progetto del palazzetto. Ora, con lo stanziamento regionale, sarà possibile riaprire la pratica e concludere la costruzione dell’opera.
Torino, 6 luglio 2015

Nasce la comunity Plurale Democratico

Omegna 1Il Circolo del Partito Democratico di Omegna Cusio annuncia con soddisfazione la nascita della Community Democratica di “Plurale Democratico” con il varo degli strumenti del Sito Internet (all’indirizzo: www.pluraledemocratico.com), della Pagina Facebook e, prossimamente, del Gruppo di Facebook e dell’account Twitter.
I termini “community” e “plurale” simboleggiano molto bene quale voglia essere il modus operandi nella nostra attività: vogliamo essere un forza politica aperta all’intera società civile, fatta da tante anime diverse unite da valori comuni, che si confrontano democraticamente e che sono capaci di darsi un efficace punto di sintesi per il Bene Comune dei Cittadini.
Con l’attivazione della community di “Plurale Democratico” il Blog “Sentire Democratico”, attivo da anni nel dibattito cittadino, viene a essere storicizzato. Sarà infatti ancora raggiungibile come archivio storico, ma da ora non più alimentato di nuove notizie.
Si coglie l’occasione per tributare un sentito ringaziamento a tutti coloro che nel corso degli anni si sono adoperati per animarlo di informazioni e dibattito.

PD Omegna Cusio – Funzione di Comunicazione

Omegna: nuova segreteria del PD e nuovi impegni

segreteria pd omegnaUn Partito Solido e Plurale triplica il proprio impegno
Il Circolo del Partito Democratico Omegna Cusio vuole rilanciare la propria presenza come strumento di realizzazione del bene comune dei cittadini del territorio di cui fa parte.
Il confronto interno, sempre ricco di punti di vista, ha evidenziato una straordinaria volontà comune di fare della buona politica, aperta al contributo di tutti coloro che vorranno in vario modo riconoscersi nel nostro progetto.
Siamo oggi una forza sociale e politica molto ampia e di Governo a molti livelli e sul nostro territorio vogliamo coniugare il nostro operato con due termini che ci stanno a cuore: vogliamo essere un Partito SOLIDO ovvero organizzato, coinvolgente, aperto e PLURALE, ovvero fatto di anime diverse unite da valori comuni, che si confrontano democraticamente e  che sono capaci di darsi un efficace punto di sintesi.
Per interpretare al meglio queste caratteristiche si è definita una nuova Segreteria del Circolo all’interno della quale sono state assegnate anche alcune prime deleghe operative.
La Segreteria a oggi risulta dunque composta da Alessandro Buzio (Segretario), Alessandro Rondinelli (con delega all’organizzazione), Mario Cavigioli (con delega alle funzioni di comunicazione), Rosa Rita Varallo, Alessandra Gebbia, Claudia Fortis, Matteo Giorgetti, Letizia Bagileo, Marco Tagliaferri e Alessandro Colucci.
A questa squadra, rinnovata nella composizione e nello spirito che la ispira, il Circolo del PD affida il compito di triplicare lo sforzo per il Bene Comune dei Cittadini del nostro territorio.
Oltre a supportare e stimolare il lavoro dell’Amministrazione Comunale per il raggiungimento di importanti obbiettivi concreti, c’è infatti la volontà di aprire due fondamentali fronti di lavoro:
a) Workshop Tematici che attivino Progetti di lungo termine per la Città e per il territorio;
b) Azioni di Coinvolgimento di cittadini e di idee nuove nel dibattito e nell’attività politica cittadina e nazionale.
E’ solo il primo passo di un percorso politico rinnovato nelle energie e nel senso di appartenenza a cui non mancheremo di dare seguito di informazione nei prossimi mesi.

Circolo PD Omegna