Archivi tag: PD

La lista PD alle elezioni comunali di Omegna

Anche il Partito Democratico ha presentato nei giorni scorsi la propria lista in appoggio al candidato sindaco del centro sinistra per le amministrative omegnesi Maurizio Frisone.

La lista del Pd è formata da Alessandro Rondinelli, Giuseppe Boretti, (detto Zep), Asmae Bouchbika, Mario Cavigioli, Elisa Ciatti, Alessandra Cuoretti, Claudia Fortis, Dario Galizzi, Rosario Oliveri, Francesco Pesce, Sara Piemontesi, Giuseppe Pingitore, Carmen Tagliacarne (detta Nadia), vedova Racco, Marco Tagliaferri, Rosa Rita Varallo e Katia Viscardi.

La presentazione della lista è avvenuta al monte Zuoli con sfondo il lago d’Orta e le montagne del Cusio. Il tutto, è stato osservato, per significare come Omegna voglia essere una città che guarda a tutto il territorio. Ma non solo questo. Nella scelta dei candidati consiglieri comunali il Pd ha voluto inserire persone giovani e alla loro prima esperienza amministraiva affiancando altri nomi noti e dalla lunga militanza in consiglio comunale. Da rilevare anche la presenza di candidati consiglieri non iscritti al partito o, come in un caso, facenti parte del partito socialista. A ciò si aggiunge il fatto che nella scelta dei componenti si è puntato su persone provenienti da diverse esperienze sociali e culturali. Andare avanti, ma senza dimenticare il passato. Il tutto nell’ambito del nuovo percorso che il partito democratico sta facendo con l’obiettivo di portare volti nuovi nella politica locale e nazionale.

 

Messa alla scuola Milani. PD Domo: il dirigente ha fatto il suo dovere

Scuola Milani Domodossola
Scuola Milani Domodossola

“Ha fatto bene la Dirigente Scolastica a richiamare l’ articolo del “Testo Unico della Scuola” ove si riportano le condizioni per le quali, in presenza di alunni che abbiano chiesto l’ esenzione dall’ insegnamento religioso “…ogni eventuale pratica religiosa… non abbia luogo in occasione dell’ insegnamento di altre materie, né secondo orari che abbiano per i detti alunni effetti comunque discriminatori”.
Chi, alimentando le paure della gente, intende buttare all’ aria le conquiste di Civiltà del nostro Paese, si assume una grave responsabilità e fa il gioco dell’ estremismo terrorista.
Isis e compagnia è proprio quello che vogliono: se l’ Occidente si infila anch’ esso nell’ imbuto dell’ integralismo, la frittata è fatta!
Senza dover risalire fino ad Alcide De Gasperi, va detto che la separazione Stato-Chiesa è una preziosa conquista di Civiltà per tutto il nostro Paese, per la cui difesa anche lo Statista cattolico trentino si spese in anni difficili della nostra storia.
Noi del Partito Democratico siamo gli eredi di patrimoni storici diversi compreso quello della tradizione dei Cattolici democratici e con convinzione difendiamo quella sofferta conquista dagli attacchi demagogici perchè non possiamo e non vogliamo tornare indietro nella Storia.

E’ evidente che organizzare la celebrazione di inizio anno in orario extrascolastico, oltre che un segno di rispetto verso chi non pratica alcuna Fede religiosa o ne pratica di diverse da quella Cattolica, dà anche la possibilità di una adesione molto più consapevole agli stessi praticanti cattolici.
Ma agli “atei devoti” che a Pontida si mettono le magliette contro Papa Francesco, del momento religioso della celebrazione della messa, così come del rispetto delle Leggi dello Stato, poco gliene importa!
La laicità della Scuola è un valore che va difeso, anche e soprattutto dai Cattolici, contro i falsi “valori della tradizione” che in nessun modo difendono la nostra Civiltà nella quale devono e possono convivere Credenti di Fedi diverse ed i non Credenti, nel rispetto delle Leggi che ci siamo dati”. (C.S.)

Il Segretario del circolo PD di Domodossola
Il Gruppo Consiliare PD

Scuola politica: si discute di bilanci comunali martedì 17 maggio

scuola poliitca BILANCIO verbaniaIl Partito Democratico di Verbania organizza martedì 17 maggio alle ore 21 presso la Sala Biblioteca di Villa Olimpia una serata pubblica di approfondimento sul tema del Bilancio comunale: strumenti tecnici e approcci politici.
Intervengono Claudio Zanotti della segreteria PD di Verbania, Cinzia Vallone assessore al bilancio di Verbania  e Anna Bozzuto  consigliere comunale della commissione bilancio del comune di Verbania
Una serata di scuola politica e amministrativa aperta a tutti.
Vi aspettiamo.

Cena di autofinanziamento del PD. Domenica 15 maggio

cena partito democraticoDOMENICA 15 maggio dalle ore 19 30, presso il Ristorante Canottieri a Verbania Intra, si svolgerà una “Cena Democratica di Primavera“, occasione di convivialità e di autofinanziamento.
Aperta a tutti i democratici del VCO
Menù: risotto agli agrumi, arista alla senape con contorno di patate, quartino di vino a parsona e crostata di confettura. Il costo sarà di 20 euro per gli adulti (di cui 8 euro si autofinanziamento) e 12 euro per i bambini .
Per prenotare chiamare al numero della sede di via Roma 0323 401272,Scalfi 3486841722, Piana 3483805503, Tradigo 347 9871679 entro venerdi alle 14.

Circolo PD Verbania

Presentata la lista PD per le elezioni a Domodossola

pd domodossolaCon lo slogan “Continuiamo a crescere insieme” il Partito Democratico ha presentato lunedì scorso, il proprio candidato sindaco Mariano Cattrini e la lista che lo sostiene.
Sono intervenuti il segretario regionale Davide Gariglio, la segretaria provinciale Antonella Trapani, l’assessore uscente Antonio Leopardi e il candidato sindaco Mariano Cattrini. “Presentiamo sedici candidati dalla faccia pulita- ha detto il portavoce e assessore uscente Antonio Leopardi – abbiamo vagliato tutti i requisiti. Nel programma ci sono le cose fatte e quelle che intendiamo fare”.
La parola è poi passata a Mariano Cattrini “Abbiamo una lista di giovani presentata dalla consigliera uscente Paola Modini composta da dieci donne e sei uomini. Abbiamo altre liste di appoggio questo significa che siamo radicati nei quartieri, nei settori lavorativi più importanti del commercio e del turismo. Abbiamo lavorato per avere strette collaborazioni con Milano, purtroppo non siamo riusciti ad avere contatti con Torino ci auguriamo in futuro, grazie a miglioramenti dei collegamenti da parte delle ferrovie, di riuscire ad attrarre in Ossola e nella vicina svizzera i potenziali turisti torinesi. Ci proponiamo come una città turistica e ricca di eventi culturali in questi anni siamo riusciti a conferire la cittadinanza onoraria al giornalista australiano Thomson Dellor una perla della comunicazione mondiale”. Cattrini è poi passato a parlare dell’illuminazione pubblica in corso di realizzazione, del progetto città dello sport e delle ambizioni per il futuro. “ Il sogno per Domodossola e quello della fusione con Bognanco – ha detto- in modo che gli alberghi chiusi della località termale con una capacità ricettiva 400 posti letto possano di nuovo tornare ad ospitare turisti. Dobbiamo fare squadra non dobbiamo rivivere le tensioni degli anni precedenti se riusciamo in ciò anche la produttività sarà migliore. Il Pd non deve fallire le altre liste sono di accompagnamento, si vince se il Pd è unito”.
La segretaria del Pd Antonella Trapani ha tenuto a sottolineare. ““Il Pd è compatto, qualcuno ha obiettato che non ci sono liste di sinistra, ma noi siamo un partito di sinistra”.
Il segretariio regionale del Pd Davide Gariglio si è soffermato in particolare sull’ospedale unico del Vco. “Non è una boutade elettorale- ha detto Gariglio- nella struttura che ora ospita l’ospedale non vogliamo fare operazioni immobiliari e trasformarla in alberghi, sarà riconvertita ma erogherà sempre servizi sanitari utili al territorio”.
La lista dei consiglieri del Partito Democratico: Bazzeghini Chiara, Bolognini Davide, Campana Ennio Gaetano, Candusso Maria Grazia, Cannuni Angelo, Cantamessa Davide, Cappelletti Fedele, Chiello Alessandro, Femminis Paola, Gagliardini Marco, Gallacci Renata, Graziobelli Lilliana, Mauro Rosario, Miceli Claudio Antonio, Morellini Monica, Santopolo Gianluca.

Da ossolanews

Consiglio Comunale e suoi lavori

palazzo FlaimIl Consiglio Comunale di ieri sera si è svolto in un clima sereno e di onesto confronto e ha portato alla votazione di 6 tra ordini del giorno e mozioni presentate dalla minoranza: 3 del Fronte Nazionale (tutti votati favorevolmente, con la richiesta di alcuni emendamenti da parte sia della maggioranza che della minoranza), 2 di Forza Italia (su cui non si è trovato, pur nel rispetto del dialogo, condivisione) e 1 di Sinistra Unita (reddito di cittadinanza con voto unanime).

Ne giacciono ancora 13 non evasi. Tutti dispositivi predisposti dalla minoranza. Proposte di cui i consiglieri dell’opposizione sono promotori, poiché esse sono il loro modo di vedere e leggere la città e prevederne la trasformazione.

Una funzione politica centrale del loro ruolo.

Avevamo una intera serata/nottata, messa a disposizione per potere trattare tutti i documenti presentati.

Perché è stato possibile affrontarne solo 6?

Perché, come si è potuto leggere in questi giorni, il neo Presidente del Consiglio, Marco Bonzanini, è stato accusato da alcuni Consiglieri di minoranza di essere il pilota di un gioco di parte e prevaricatore. Così una buona parte di minoranza non si è presentata. Va detto che non tutti gli assenti hanno polemizzato. Infatti, alcuni avevano impegni ed hanno avvisato preventivamente il Presidente senza approfittare per far polemiche.

Il Presidente del Consiglio ha due caratteristiche che lo possono qualificare in questo momento.

La prima è la disponibilità e l’apertura che la sua azione sta dimostrando sin dai primi passi compiuti, e la convocazione di un consiglio squisitamente incentrato sui punti della minoranza, senza un solo punto di Giunta o della maggioranza, è tutto fuorché ordinario e insignificante: è una azione straordinaria e di elevato valore e chi non la comprende evidentemente lo fa in modo strumentale.

Sappiamo bene però, noi che lo conosciamo, che la disponibilità di Bonzanini non è una casualità, ma l’essenza stessa del suo agire in ogni ambito che lo vede impegnato, per cui possiamo contare su questa sua predisposizione in futuro.

L’altro elemento che lo caratterizza oggi è la sua esperienza nuova in una veste istituzionale complessa, quale appunto la Presidenza del Consiglio Comunale.

Questa è la ragione della leggerezza formale di non convocare una capigruppo pensando che, essendo il Consiglio convocato per concludere il medesimo ordine del giorno del Consiglio di fine novembre, non ve ne fosse l’esigenza. Una logica assolutamente sensata e condivisibile che però diviene una leggerezza formale che lo stesso Presidente ha riconosciuto e dichiarato, prima con un contatto diretto con tutti i capigruppo, poi in Consiglio, di non compiere più.

A chi strumentalmente ha usato questo pretesto per fare bagarre, dimostrando di preferire la polemica alla propria stessa funzione amministrativa a favore della città, non abbiamo nulla da dire.

Vogliamo invece fare un plauso a quei Consiglieri di opposizione che sono stati presenti ieri alla seduta e sono rimasti argomentando e difendendo le proprie visioni della città. Li ringraziamo tutti ma in particolare ringraziamo il Consigliere Tigano, al quale riconosciamo l’onestà politica ed intellettuale con la quale ha espresso le proprie ragioni per rimanere esprimendo vicinanza al Presidente Bonzanini.

Riconfermiamo quindi la piena fiducia nell’operato del Presidente Bonzanini e lo ringraziamo per l’impegno che sta dimostrando.

Continuiamo la nostra azione insieme per il bene della Città.

Davide Lo Duca
Capogruppo PD 

Filippo Marinoni
Capogruppo Lista Civica “Con Silvia per Verbania”