Archivi tag: Piemonte

Sentenza Tar del Piemonte: continuare il lavoro per il rilancio della Regione

Antonella TrapaniIl Tar del Piemonte ha respinto il ricorso contro la lista regionale “Chiamparino Presidente”, le liste provinciali del Partito Democratico a Cuneo e “Chiamparino per il Piemonte” a Torino perché hanno superato la prova di resistenza“, la quale ha certificato che le firme per la presentazione di queste liste, al netto di quelle contestate, erano, a norma di legge, in numero sufficiente.
L’elezione di Chiamparino risulta, quindi, legittima anche dal punto di vista formale, oltre che da quello politico grazie ai 1.057.031 piemontesi che lo hanno votato.
Rimane aperta la vicenda sulle firme per la lista PD di Torino che speriamo sia presto chiarita ma che, anche nel caso estremo di un suo annullamento, lascerebbe intatta la legittimità dell’elezione di Chiamparino, visto che anche sottraendo i voti presi dalla lista Pd nella circoscrizione di Torino dal totale, Chiamparino avrebbe comunque vinto con un margine sul candidato Picchetto di 189.117 voti.
Fatta questa doverosa precisazione, per sgombrare il dubbio, non ci sono stati né brindisi né festeggiamenti.
Questa vicenda ci ha feriti. Ha ferito i tanti militanti che nel rispetto delle regole hanno raccolto e chiesto la sottoscrizione alle liste del PD del VCO e del “Listino”, hanno sostenuto le iniziative in campagna elettorale e seguito il primo faticoso anno di questa giunta regionale.
Siamo tuttavia felici di augurare al Presidente buon lavoro per i prossimi anni di legislatura.
Questo primo anno ha segnato una sostanziale discontinuità rispetto alle amministrazioni precedenti, necessaria per risanare nel profondo i conti di questa Regione, avviando le basi per un rilancio complessivo del Piemonte. Ora andremo avanti con l’obiettivo di chiudere alcune importanti riforme e avviare le basi di un concreto rilancio economico, senza sottovalutare le difficoltà ma riprendendo le parole di ieri del Presidente Chiamparino: “questo ci consente di guardare con serenità e fiducia al futuro”.
Antonella Trapani
Segretario provinciale PD

4 anni di fallimento del centro destra in Piemonte: 15 iniziative pubbliche nel VCO

governo delle detstre in piemonteSon ben quindici le assemblee pubbliche organizzate dal gruppo Consigliare del PD del Piemnote nel VCO: il tema sono i quattro anni di fallimenti del governo del Centro Destra n Piemonte e le proposte concrete del PD per il futuro del Piemonte.
Incontro a cui parteciperanno il Presidente del gruppo Regionale PD Aldo Reschigna, ed il segretario provinciale del PD Antonella Trapani.
Ecco l’elenco delle assemblee:
lunedì 17 marzo, ore 21.oo Vogogna Palazzo Pretorio
martedì 18 marzo, ore 21.oo Municipio di Crevoladossola
mercoledì 19 marzo, ore 21.oo Sala consigliare municipio di Antrona Schieranco
venerdì 21 marzo, ore 21.oo Sala Consigliare municipio Vanzone San Carlo
sabato 22 marzo, ore 16.oo circolo Arci Malesco
lunedì 24 marzo, ore 21.oo Ex Cinema Villadossola
martedì 25 marzo, ore 21.oo sede Comunità Montana via Romita Domodossola,
mercoledì 26 marzo, ore 21.oo Sala consigliare comune Pieve Vergonte
Giovedì 27 marzo, ore 21 Circolo Arci F. Ferraris Omegna
Lunedì 31 marzo, ore 21 Circolo Arci Ramate Casale Corte Cerro
Martedì 1 aprile, ore 21 Casa del Popolo Gravellona Toce  
Mercoledì 2 aprile, ore 21 Palazzina Liberty Stresa
Venerdì 4 aprile, ore 21 Saletta Teatro Nuovo Cannobio 
Lunedì 7 aprile, ore 21 Salone Papini, Villa Olimpia Verbania
Martedì 8 aprile, ore 21 Sala Municipio Baveno

In questi quattro anni il Piemonte ha dovuto assistere, suo malgrado, ai continui fallimenti dell’Amministrazione regionale di centrodestra e al suo più totale disinteresse nei confronti delle reali esigenze dei cittadini. Sono state compiute scelte sbagliate e spesso dannose per la nostra regione in molti ambiti, tra i quali la Sanità, le Politiche sociali, lo Sviluppo, il Trasporto Pubblico Locale, l’Università e la Cultura.
In questi quattro anni il Gruppo consiliare regionale del PD non soltanto ha svolto un ruolo di opposizione, ma ha anche elaborato proposte concrete per il futuro del Piemonte.
Di questo ne parleremo con tutti i cittadini.

Sergio Chiamparino nel VCO: sabato 1 marzo a Domodossola, Villadossola, Verbania e Omegna

chiamparinoSergio Chiamparino, ex sindaco di Torino, candidato del PD alla carica di governatore alle prossime elezioni regionali del Piemonte, sarà presente nell’intera giornata di sabato 1 marzo nel VCO. Questi i suoi impegni e le iniziative che partiranno alla mattina con un incontro pubblico sui temi della sanità a Domodossola.

– Alle ore 9.30 presso la Comunità Montana Valle Ossola, in via Romita a Domodossola, incontro pubblico dal titolo “La sanità in Salita“, percorsi per un servizio sanitario e socio assistenziale efficiente e sostenibile nei territori periferici.
Partecipano Sergio Chiamparino, Aldo Reschigna capogruppo PD in consiglio regionale, l’onorevole Enrico Borghi, Antonella Trapani segretario provinciale del PD, Mariano Cattrini sindaco di Domodossola, Damiano Del Barba capogruppo del PD in consiglio comunale a Domodossola, Roberto Munizza del tribunale del malato;

alle 12.45 pranzo alla Lucciola di Villadossola con Sergio Chiamparino. Antipasto, primo e secondo 15 euro. Per prenotare info@partitodemocratico.vb.it ;

– alle 15.45 sarà presente al gazebo del PD in Piazza Ranzoni a Verbania Intra con il candidato a sindaco del centro sinistra Silvia Marchionini;

– alle 17.30, aperitivo al gazebo del PD Ad Omegna , al bar Vecchia Omegna in piazza Salera con il sindaco con il sindaco  Maria Adelaide Mellano.

Primarie regionali: il commento di Marco Travaglini

Non credo che la partecipazione, piuttosto scarsa, a questo appuntamento conclusivo della lunga stagione congressuale possa lasciarci indifferenti. travaglini-2-piccola
E’ anche il segno di un malessere e, probabilmente, un riflesso della scelta avvenuta giovedì scorso in direzione nazionale con la sfiducia votata a Letta. Larga parte del popolo democratico non ha capito quanto avvenuto e ha inviato un segnale che non va sottovalutato.
E questo deve far riflettere tutti. Così come non va abusato uno strumento come le primarie, peraltro utilissimo e indispensabile nel definire le candidature istituzionali , di partito e di coalizione.
Ciò detto questa campagna congressuale ha offerto un dibattito combattuto e serio. Ci siamo divisi. Ma dall’istante successivo ai risultati noi abbiamo riconosciuto la legittimità di chi quel congresso lo ha vinto, dal piano locale a quello nazionale ed ora in Piemonte. In quest’ultimo caso l’ottimo risultato ottenuto da Gianna Pentenero nel VCO e sul territorio regionale testimonia l’importanza e il radicamento della sinistra nel Pd. Riconoscere i risultati naturalmente, non vuol dire che si smette di discutere. Casomai è vero l’opposto.
Ed è proprio il passaggio che stiamo vivendo a consegnarci il bisogno di una discussione che evidentemente non abbiamo fatto fino in fondo sull’idea di partito e sul modo di interpretarne la funzione. Lo faremo con quel senso di responsabilità che ci ha fatto lavorare per l’unità del nostro partito e per una chiarezza della sua strategia. I fatti degli ultimi giorni hanno, in parte, confermato le differenze su come pensiamo della essere il Pd. Come lo immaginiamo e come lo vorremmo.
Ora dobbiamo ripartire con un confronto nel merito degli indirizzi e delle scelte,ad ogni livello. E in questo senso il nostro contributo non verrà meno.

Marco Travaglini

 

 

Primarie Segretario Regionale PD: dove votare nel VCO il 16 febbraio

primarie regionali febbraio 2014Primarie aperte in tutta Italia per eleggere i segretari regionali del PD. Appuntamento domenica 16 febbraio anche in Piemonte e nel VCO.
Cliccando qui trovate il volantino con i seggi dove poter votare nel VCO
A questo link trovate tutte le informazioni con appuntamenti dei candidati, linee programmatiche ecc, clicca qui
I Tre candidati sono: Davide Gariglio, Gianna Pentenero  e Daniele Viotti
Possono partecipare al voto tutti i cittadini che hanno compiuto 16 anni. Si vota dalle ore 8 alle 20. Serve la tessera elettorale e la carta d’identità. La sottoscrizione di due euro è facoltativa, non obbligatoria.

Cliccando qui trovate le liste VCO/Novara per l’elezione dell’assemblea regionale del PD collegate ai tre candidati a segretario

Ecco i seggi dove votare nel VCO

Baveno – Municipio, P.zza Dante Alighieri 14 Baveno

Cannobio, Cannero, Trarego Viggiona, e Valle Cannobina (Falmenta, Gurro, Cavaglio Spoccia, Cursolo Orasso – Saletta Teatro nuovo, viale Vittorio Veneto, Cannobio (solo dalle 08 alle 12.30. Dopo le 12.30 chi vuole può votare al seggio di Verbania)

Casale Corte Cerro – Sala Biblioteca, Piazza Chiesa, Casale Corte Cerro

Crevoladossola, Montecrestese, Varzo Trasquera, Valle Antigorio e Formazza (Premia, Crodo, Baceno e Formazza) – presso Municipio, Crevoladossola

Domodossola, Bognanco, Trontano, Masera, e Val Vigezzo (Re, Villette, Malesco, Druogno, Santa Maria Maggiore, Craveggia, Toceno) – Sede PD, corso Dissegna Domodossola

Gravellona Toce, Ornavasso, Mergozzo sede Pd presso Casa del Popolo, c.so Roma 50 Gravellona Toce

Omegna, Quarna sotto, Quarna sopra, Cesara, Nonio, Madonna del Sasso, Arola e Valle Strona (Germagno, Loreglia, Valstrona, Massiola) – Circolo Arci F.Ferraris (sala scacchi) via Manzoni 63, Omegna

Stresa, Gignese, Belgirate, Brovello Carpugnino – Palazzina Liberty, Via De Amicis, Stresa

Premosello Chiovenda, Vogogna, Pieve Vergonte, Piedimulera, Anzola d’Ossola e Valle Anzasca, (Macugnaga, Ceppo Morelli, Vanzone San Carlo, Calasca, Bannio Anzino) – Sala consigliare “Don Giuseppe Stoppini” presso ex Ospedale, Premosello Chiovenda

Verbania, Cossogno, San Bernardino Verbano, Cambiasca, Miazzina, Arizzano, Vignone, Bee, Premeno, Ghiffa, Oggebbio e Valle Intrasca (Aurano, Intragna, Caprezzo) – sede Pd via Roma 24, Verbania

Villadossola, Beura Cardezza, Pallanzeno e Valle Antrona (Montescheno, Seppiana, Antrona Schieranco, Viganella) – Sezione PD, Via Vittoni, Villadossola

per info 0323 401272

Davide Gariglio, candidato Segretario per il Partito Democratico del Piemonte.

gariglioE’ stata lanciata la campagna per le primarie di Davide Gariglio, candidato Segretario per il Partito Democratico del Piemonte.
Il taglio del nastro in un luogo evocativo: la sede della Fondazione Fitzcarraldo in via Aosta, nei locali che un tempo furono fabbrica di cioccolato e oggi incubatori di cultura e innovazione.
Un emblema della trasformazione, per un partito che deve mirare in primo luogo a “diventare il cambiamento che vogliamo vedere”, come ha ricordato Gariglio parafrasando Gandhi.
Dopo l’omaggio alla memoria dell’olocausto, con le parole di un torinese illustre, Primo Levi, Gariglio ha disegnato la mappa del Pd e della squadra che si impegna a costruire. “Un Pd che innova e detta l’agenda, per creare anche in Piemonte il partito che Renzi sta creando a livello nazionale.
Per fare questo è necessario andare oltre le vecchie squadre, superare la logica delle vecchie appartenenze. Del passato bisogna essere orgogliosi ma evitare che soffochi il presente — ha ricordato Gariglio — Il Piemonte deve mirare a un Pd a vocazione maggioritaria, che non si chiude in un recinto ma gioca a tutto campo. Dobbiamo parlare agli elettori tutti, altrimenti non saremo mai maggioranza per realizzare quel cambiamento a cui miriamo”. “Per andare oltre i nostri confini dobbiamo guardare ai 165 mila piemontesi che hanno partecipato alle primarie e che, insieme ai nostri 20 mila iscritti, sono i nostri trasmettitori
e le nostre antenne sui territori. E’ con loro che dobbiamo confrontare i nostri programmi, perché, come dice Renzi, il luogo della sinistra è sulla frontiera”. Le forze su cui puntare: “Donne, giovani, militanti,amministratori locali, parlamentari”.
Il Pd Piemontese guarda già oltre le primarie, alla sfida vera che lo vedrà impegnato sul futuro del Governo regionale. Gariglio propone un patto ad Enrico Costa, Gilberto Pichetto e Roberto Cota, segretari regionalidi NCD, FI e lega Nord: “Votiamo per la Regione il 25 maggio insieme alle Europee e risparmiamo 43 milioni che giriamo sui Servizi Sociali.
Le risorse oggi sono troppo rare per regalarle agli avvocati”. “Il traguardo post primarie é una squadra coesa che sotto la guida di un capitano trascinatore, che ad oggi non può che essere Sergio Chiamparino, sia in grado di misurarsi contro la squadra avversaria per guidare il Piemonte fuori dalle secche della crisi”.
Le parole d’ordine “restituire all’ente regionale la sua vocazione legislativa e non meramente gestionale. Puntare su trasparenza e sburocratizzazione, con il lavoro e lo sviluppo al primo posto”.

“Oggi la politica è chiamata a una grande sfida: rispondere a grandi problemi e emergenze con poche risorse— ha concluso Gariglio — Ma, per citare Herzog proprio nel film Fitzcarraldo del 1982 “Chi sogna puó muovere le montagne”.

www.facebook.com/davidegariglio

www.nuoveenergie.net