Archivi tag: Turismo

LA REGIONE CONCEDE IN COMODATO D’USO VILLA SAN REMIGIO  AL COMUNE DI VERBANIA.

villa san remigioLa Giunta regionale, su proposta del vicepresidente Aldo Reschigna, ha concesso oggi in comodato gratuito l’uso di villa San Remigio al comune di Verbania per 50 anni.
E’ la risposta alla richiesta giunta dal comune per poter realizzare un percorso di recupero e di valorizzazione del prestigioso immobile”, spiega Reschigna.
Il comodato d’uso è limitato all’edificio principale, con relativi arredi artistici e d’epoca, ed è vincolato all’ottenimento da parte del comune entro i prossimi due anni dei finanziamenti necessari per realizzare il progetto di recupero.
“Al Comune è anche demandata la definizione di un progetto di recupero dell’intero complesso, compresi i giardini storici e le altre aree della villa”, spiega Reschigna. “In questo caso si potrà ipotizzare l’estensione del comodato al resto del complesso”.

– Ricordando che il centro destra voleva venderla – clicca qui

 

 

Antonella Trapani: Distretto Turistico dei Laghi, basta con il manuale Cencelli!

Abbiamo letto oggi, sugli organi d’informazione locali, che in merito al rinnovo del consiglio del Consiglio d’amministrazione del Distretto Turistico dei Laghi ci sarebbe una distribuzione delle cariche da “manuale Cencelli alla mano”, in cui anche il Pd avrebbe fatto un nome di proprio gradimento.
La segreteria provinciale del Pd del VCO precisa che non ha indicato a nessuno e in nessuna sede un nome per questo rinnovo, anzi aggiunge che mai si è discusso in sede politica con altri partiti o autorevole esponenti degli stessi.
Tra l’altro, nemmeno tre settimane fa, con un comunicato stampa (scaricabile cliccando a questo link) avevamo affermato che era necessario  rivedere in maniera radicale  l’assetto istituzionale degli enti, rispondendo alla provocazione dell’assessore al turismo di Verbania, il  leghista nonché Senatore Enrico Montani,  che aveva dichiarato che “va rivisto il ruolo delle Aziende turistiche locali – come il nostro distretto –  che certamente non stanno svolgendo il lavoro che avevano pensato quando le hanno istituite”.
Ribadiamo quanto scritto tre settimane fa: la prima cosa da fare è stabilire chi fa che cosa evitando di avere più enti con medesime competenze. Di turismo se ne occupa il Distretto Turistico dei Laghi (società mista pubblico privata), la Provincia, le Comunità montane, i Comuni, le Unioni dei Comuni, il Gal “laghi e monti del VCO” (altra società mista pubblico privata).
A noi sembra – dichiara Antonella Trapani segretario provinciale del PD – che questo sia il tipico caso in cui il denaro pubblico è disperso in mille rivoli producendo meno del dovuto; con un paragone con la fisica possiamo tranquillamente affermare che l’efficienza della macchina è molto bassa. Ci aspettiamo che in questa assemblea si affrontino i veri nodi del problema e non la semplice rielezione di un nuovo consiglio d’amministrazione. Spetta a chi governa questo territorio, a partire dalla Provincia, mettere in campo questo strumento. Noi siamo pronti a parteciparvi per dare il nostro contributo“.
Queste precisazioni non hanno nulla a che vedere con la persona indicata sui giornali in quota Pd, sig. Oreste Pastore, del quale conosciamo competenze e capacità e al quale rivolgiamo stima per il lavoro svolto.
Ma se la sua riconferma viene attribuita ad una spartizione politica va da sé che la politica lo debba almeno sapere e crediamo, concordi con noi, nell’affermare che prima di ogni cosa le nomine vanno legate ad un programma, ad una proposta da realizzare durante il proprio mandato amministrativo sulla base del quale a fine mandato si possano tirare le somme.
Non ci stancheremo mai di ripeterlo, è ora che la politica ragioni di temi, obiettivi, programmi e che trovi poi le persone più adatte per realizzarli.

Ufficio Stampa Pd VCO

Turismo compatibile ad Omegna: le proposte di “sentire democratico”

Arriva da Sentire Democratico, blog vicino ai democratici di Omegna, una proposta per rilanciare il turismo ad Omegna. Proposte interessanti in vista del prossimo confronto amministrativo.
C’e un’area a Omegna che, in tempi relativamente brevi, può consentire uno sviluppo turistico compatibile con la realtà locale sia in termini di rispetto ambientale, sia in termini di quantità e qualità degli investimenti necessari. Non ci riferiamo alla possibilità di realizzare grandi alberghi attraverso la ristrutturazione di aree come quella della ex Conceria Beltrami o dell’IRMEL (lo potranno eventualmente fare soggetti privati se ne valuteranno la convenienza economica), bensì all’opportunità di intervenire nell’area della foce della Fiumetta e del Monte Zuoli.
Praticamente tutta l’area indicata è di proprietà pubblica, ma non gestita direttamente dal Comune ed è così suddivisa:
Centro Sportivo e nuova area camper (in attesa di essere ceduta in gestione a soggetti terzi tramite bando del Comune che prevede migliorie ed investimenti).
Porzioni prossime al centro sportivo di proprietà comunale o demaniale: quella tra il lido vero e proprio e la canottieri, nonchè l’area denominata “Boschina” proprio alla foce della Fiumetta in sponda destra: spiagge libere eventualmente da sistemare opportunamente con interventi di minimo impatto.
Nuova sede della Canottieri con gestione privata, ma sicuramente di interesse pubblico, con la possibilità di prevedere anche il noleggio di imbarcazioni.
Area dell’Oasi della Vita, non propriamente utilizzata al massimo in questi ultimi anni, gestita dall’associazione Pro Senectute tramite convenzione.
Area boscata vicina agli orti dell’Oasi della vita, attualmente inutilizzata.
Area comunale dei campi di calcio, affidati in convenzione al Bagnella Calcio che – senza ledere gli scopi attuali – può essere valorizzata e utilizzata più proficuamente.
Area del Monte Zuoli, affidata in gestione alla Comunità Montana e in parte utilizzata come luogo di conferimento rifiuti differenziati (ConserVCO) suscettibile di grandi potenzialità ancora non espresse, mettendo in campo anche il trasferimento della discarica.
L’insieme di questo territorio a cui si potrebbero aggiungere i vari percorsi sentieristici che consentono facilmente di raggiungere la sponda occidentale del lago, Brolo e laghetti di Nonio, Ponte Bria, le Quarne….merita un’attenzione particolare.
La proposta che si potrebbe avanzare è quella della definizione di un progetto condiviso dall’Amministrazione Comunale (che dovrebbe farsi carico soprattutto della regia e delle indicazioni di massima) e dai soggetti convenzionati o gestori  al fine di individuare quali interventi coordinati possano essere realizzati per l’obiettivo comune di rendere queste aree fruibili in modo unitario sia dai cittadini omegnesi e cusiani, sia da potenziali turisti esterni (a partire dal turismo scolastico, da quello della “terza eta” a quello culturale, sportivo, escursionistico).
Non sarebbe difficile immaginare la possibilità di realizzare cottages o bungalows (1) per la permanenza non solo estiva di famiglie o gruppi di persone (sarebbero necessari almeno 50/60 posti letto corrispondenti agli occupanti di un pullman), uno spazio per campeggio da aggiungersi all’area camper già realizzata, ma attualmente poco fruita, campi da gioco utilizzabili non solo dalle squadre di calcio giovanili, ma anche da turisti e visitatori, un uso più intenso e razionale del ristorante dell’Oasi, una fruizione più completa del Centro Sportivo, percorsi ciclo pedonali debitamente segnalati e integrati.
Certo servirebbe un progetto unitario, ma pensiamo che sarebbe comunque possibile mantenere gestioni parzialmente separate pur in un’ottica integrata.
Ci pare che possa essere impostato un discorso concreto coinvolgendo vari soggetti che potrebbero anche immaginare investimenti (remunerativi e utili anche per nuove opportunità occupazionali) non direttamente e necessariamente  a carico dell’ente pubblico. Assumere un progetto di questo tipo e lavorarci fin d’ora ci sembra essere un esempio positivo di come la campagna elettorale per il prossimo rinnovo dell’Amministrazione Comunale possa diventare più cogente e coinvolgente.

Sentire democratico
www.sentiredemocratico.it/